Mi sono a lungo interrogato sul senso di scrivere una recensione su un pub tanto inconsistente qual è la “Clinica del panino” a Brindisi, dopodiché ho visto che il proprietario è solito insultare in modo esilarante i recensori non graditi su tripadvisor e mi sono convinto ad esternare la mia opinione sognando anche io di ricevere la mia bella dose di insulti.

Il tutto, ovviamentre, mentre immagino Cannavacciuolo dare una bella pacca sulle spalle all’immodesto proprietario  dicendogli che è il migliore e non deve cambiare alcunché, nemmeno l’approccio verso chi gli fa notare qualche difettuccio nella gestione del pub

Il locale è il classico pub in stile inglese tanto carino e tanto in voga tra i giovani che vogliono respirare un poco di spirito british anche nel tacco d’Italia.

Io ci sono capitato per caso, assieme alla famiglia, in una piovosa serata infrasettimanale d’estate quando tutti i ristoranti di Brindisi erano strapieni e “la Clinica del panino” laconicamente quasi deserta.

Ciò nonostante, non avendo alcuna pretesa e avendo solo l’esigenza di tappare lo stomaco, ci siamo accomodati in uno dei tavolini all’aperto benché un’orribile musica raggae turbasse la mia fragile psiche.

Dopo esserci accomodati, ci sono voluti quasi venti minuti per ricevere il menù e altri venti per prendere le ordinazioni. Dopo altri venti minuti per avere delle birre, abbiamo così iniziato ad intuire che effettivamente per i panini ci sarebbe ben più tempo.  Nell’attesa, durata per dei panini praticamente un’altra ora, mi sono chiesto come avranno fatto a gestire le ordinazioni il sabato, quando verosimilmente si presume che la clientela sia più numerosa (senza tuttavia darmi alcuna risposta soddisfacente al riguardo).

Quanto ai panini poi, stendiamo un velo pietoso.

Trattavasi di un inguacchio con prodotti scadenti ( la chianina chi l’ha vista?, ndr) e di dimensioni modeste  parzialmente corretto dalle salsine in busta che di “chirurgico” non avevano alcunché, anzi semmai meritavano un ricovero d’urgenza in qualche centro di riabilitazione fisioterapica.

Buone, invece, le friselle.

Ciò premesso, è vero che bisogna aver rispetto delle attività altrui, ma è anche doveroso dire che gestire un locale in questo modo non porta da nessuna parte.

Sinceramente questo pub rientra a pieno titolo nei primissimi posti della mia classifica dell’orrore.

P.S. Ciliegina sulla torta: avevo chiesto ad uno dei camerieri di poter ricaricare il cellulare ricevendo un invito a lasciarlo su un bancone all’aperto in modo che poi provvedesse poi lui a metterlo in una presa. Morale della favola? Due ore dopo l’ho ritrovato incustodito sullo stesso bancone dove qualsiasi passante avrebbe potuto prenderlo.

Annunci

Pubblicato da narrabondo

A volte viaggio, altre volte mangio. Di solito respiro. Da quando ho percorso il cammino di Santiago per la prima volta, ho deciso che il mondo è più bello se visto a piedi. Se visito una città, raramente prendo un autobus o una metropolitana. La trovo una perdita di tempo che impedisce di godere appieno del viaggio. Sono nato a Napoli e, anche se ormai vivo lontano, continuo ad amarla profondamente. Conosco la Spagna come le mie tasche, ma continuo a trovare sempre una scusa per tornarci e viverla. Ciò nonostante ogni tanto però fingo di interessarmi a qualche altro paese e ne scrivo. Scrivo pure di roba da mangiare e ristoranti, ma è solo una scusa per giustificare la mia pancia.

Unisciti alla discussione

2 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Con i libri in paradiso

I libri servono a capire e a capirsi

Pina Chidichimo

Basilicata Terra Da Amare

MioCaroBlog

Positiva, sempre!

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

Num3ri v 2.0

I miei numeri - seconda versione

SOGNA VIAGGIA AMA

L' essenza dello spirito dell'uomo sta nelle nuove esperienze

Roma03

La guida di Roma e provincia per bambini da 0 a 3 anni, neonati e gravidanza: ludoteche, librerie, parchi, corsi, eventi e laboratori!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: