Europa occidentale spagna

Le festa de las hogueras ad Alicante

dav

Delle hogueras ho già scritto due anni fa qui

 

La magia delle Hogueras non e’ nei bei carri satirici che adornano ogni piazza o strada importante, ne’ nelle piazze e nelle strade stesse trasformate per l’occasione in una immensa discoteca diffusa in cui ballano tutti, proprio tutti, dai 7 fino ai 70 anni, ma nella allegria collettiva che vi si respira.

1

Mentre scrivo, sto ridendo a crepapelle e sono bagnato fradicio perché ho appena ricevuto un gavettone dal quinto piano.di un palazzo.

4

 

Nel resto del mondo sarebbe un motivo per arrabbiarsi, qui.invece e’ solo un momento ulteriore  di divertimento e tutti i bersagli colpiti, tra cui me, stanno urlando “ancora, ancora” al.dispensatore di acqua che, anche lui divertito, non si sottrae all’onere e non fa mancare altre secchiate.

dig

Partiamo dall’inizio.

Negli ultimi quattro giorni Alicante è stato il teatro naturale per ogni sana follia concepibile dal genere umano. La cittadinanza è stata tutta assorbita dalla festa.

dav

Ci sono stati banchetti all’aperto in cui innumerevoli combriccole si sono ritrovate a pranzo e cena, bande che hanno suonato sin dalla mattinata, tantissimi concerti gratuiti e le gare  tra i quartieri per decidere chi ha realizzato la hoguera ( ovvero la statua di cera) più bella e più graffiante. Quest’anno, come negli ultimi tre anni, ha vinto la hoguera di via Seneca e io, tutto sommato, sono concorde con questa decisione.

sdr

Ciò fermo restando è tuttavia  il 23 giugno, ovvero nel giorno di San Giovanni, che la festa raggiunge il suo climax. A partire dalla mezzanotte “le statue” vengono bruciate e la folla si raduna per assistere allo spettacolo della “quema”. Dopodiché inizia lo spettacolo.

I pompieri accorrono per domare le fiamme e il pubblico li acclama chiedendo di essere rinfrescato dagli idranti. Partono così cori come “ese bombero”, oppure “agua, agua” e ci si diverte.

dav

Eccome se ci si diverte.

Se poi i pompieri non ti “sparano addosso”, ci penseranno dai palazzi in alto a prenderti a secchiate. La musica, i canti e balli faranno poi il resto.

Benvenuti ad Alicante, la città più allegra del mondo!

davburst

Annunci

5 commenti

  1. Giusto per capire meglio, tutte queste splendide realizzazioni, sono tutte di cera? E non si sciolgono?
    Detto questo, sono davvero belle, molto meglio dei carri carnevaleschi tipici italiani, di cui molti vanno matti ma a me non sono mai piaciuti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...