Caro  Alberto,

non prendertela, ma a me la trattoria alla Colonna non è piaciuta proprio.

Tu conosci la mia stazza ingombrante, eppure, appena entrato, ho subito percepito di essere improvvisamente diventato invisibile e, fino a quando non ho di fatto bloccato una cameriera, sono stato ignorato in mezzo ad un viavai molto confusionario. Inoltre, benché avessi debitamente prenotato, ci hanno sistemato in un angolino a caso molto scomodo nel pieno di quel viavai ( segno che della suddetta prenotazione se n’erano altamente fregati).

Come ben sai, sono tifosi della Hellas Verona alla trattoria Colonna e non fanno nulla per nasconderlo, anzi se ne vantano pure con foto, magliette e articoli storici alle pareti che celebrano lo “scudetto della provincia”.

Ed è forse proprio per questo aspetto che i camerieri fanno di tutto per farti sentire un intruso.

La posateria ? Me la  hanno praticamente tirata  sul gomito ( visto che sono arrivati alle mie spalle e l’hanno “lasciata” repentinamente dove capitava). Le ordinazioni?  Le ha prese la cameriera più veloce e fuggitiva del west.  Il conto? Me l’ha portato un folletto che non ho potuto vedere in viso ( e io, stavolta, altrettanto velocemente, ho pagato andandomene alquanto interdetto).trattoria-alla-colonna

Ciò premesso, nonostante l’ambiente ostile, nulla ha compensato il disagio suesposto.

La polenta con funghi assomigliava ad una pappina da mensa aziendale che mi ha indotto  immediatamente a concludere che in questa trattoria del centro di Verona non bisogna ordinare nulla che non sia la celeberrima cotoletta che identifica questo locale.

Di quest’ultima ne ho presa una media – ed è comunque enorme, non oso pensare a come sia la grande – con sopra ingredienti tipicamente padani: radicchio e gorgonzola.

Mi credi se ti dico che ho avuto difficoltà a mangiarla?

Tu sai che sono di bocca buona e mangio praticamente anche i copertoni delle macchine, eppure quella cotoletta mi ha fatto venire un senso di disgusto a me quasi sconosciuto. Né mi ha entusiasmato maggiormente la cotoletta coi funghi, che pure ho assaggiato. Quest’ultima era sì mangiabile, ma definirla buona è un’altra cosa. Secondo me ho sbagliato e andava provata quella semplice con il limone o al massimo la rucola e i pomodorini ( anche se poi, parliamoci chiaro, anche se non così enormi, ne ho mangiate di migliori).

Eppoi, francamente, pagare più di 20/30 euro a cotoletta – ovvero per della carne di pollo –  mi pare eccessivo.

Insomma questo locale non mi è piaciuto proprio.

E, invero, se vogliamo tirare le somme, diciamo pure che

  • Il locale è  rustico, ma non accogliente;
  • I camerieri sono molto scostumati;
  • Il cibo è mediocre;
  • Il conto non è proporzionato al tipo di locale.

In ogni caso, sappi che ti perdono!

Annunci

Pubblicato da narrabondo

A volte viaggio, altre volte mangio. Di solito respiro. Da quando ho percorso il cammino di Santiago per la prima volta, ho deciso che il mondo è più bello se visto a piedi. Se visito una città, raramente prendo un autobus o una metropolitana. La trovo una perdita di tempo che impedisce di godere appieno del viaggio. Sono nato a Napoli e, anche se ormai vivo lontano, continuo ad amarla profondamente. Conosco la Spagna come le mie tasche, ma continuo a trovare sempre una scusa per tornarci e viverla. Ciò nonostante ogni tanto però fingo di interessarmi a qualche altro paese e ne scrivo. Scrivo pure di roba da mangiare e ristoranti, ma è solo una scusa per giustificare la mia pancia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Con i libri in paradiso

I libri servono a capire e a capirsi

Pina Chidichimo

Basilicata Terra Da Amare

MioCaroBlog

Positiva, sempre!

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

Num3ri v 2.0

I miei numeri - seconda versione

SOGNA VIAGGIA AMA

L' essenza dello spirito dell'uomo sta nelle nuove esperienze

Roma03

La guida di Roma e provincia per bambini da 0 a 3 anni, neonati e gravidanza: ludoteche, librerie, parchi, corsi, eventi e laboratori!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: