Dove mangiare in Campania

Pizzeria Cardone a Vico Equense. Viva Cardone, sempre Cardone!

dacardone
La mitica vetrina di Cardone

Ah, Cardone!

Come posso cominciare una recensione su Cardone?

Allora, era una estate del 2007 e, assieme ad un ex amico, decisi di andare a trovare il pirl ….ops, volevo dire un nostro comune conoscente particolarmente scombinato in vacanza a Vico Equense.

Solo che, quando arrivammo a destinazione, siccome si era fatta una certa ora e avevamo fame ma – da studenti squattrinati – non avevamo intenzione di spendere molto,  il più scafato dei tre prese l’iniziativa e ci portò a conoscere questa pizzeria per nulla esosa, ma fuori dal centro del paese.

Ricordo che, appena varcai la soglia di Cardone, mi piacque immediatamente la confusione  del locale e la sua filosofia informale  di intendere la ristorazione, una filosofia che per uno che viene dall’altra costiera – quella amalfitana – è del tutto sconosciuta.

Da Cardone è, infatti, sostanzialmente una “pizzeria self service” e  funziona così:  dai uno sguardo al menù affisso e alla vetrina con i fritti in esposizione, poi ti dirigi alla cassa, ordini il quantitativo di pizza con i gusti  e tutti gli sfizi prescelti, paghi.

Infine aspetti che arrivi il tuo turno con “il  numerino” che ti hanno assegnato,  vai a ritirare la pizza e ti accomodi dove trovi un posto libero ( d’estate ci sono anche degli ambienti all’aperto). cardone

Le pizze sono al metro e sono  dei gusti più disparati, poi c’è il reparto sfizi che contempla crocche’, arancini, pizzette alle melanzane e ai peperoni, timballi, ricotta e spinaci, alghe fritti, chele di granchio,  mozzarelline, olive all’ascolana e patatine varie.

Trattasi, tuttavia, di meri divertissements, perché la vera protagonista rimane pur sempre la pizza a metro, una pizza a metro di qualità come solo a Vico sanno fare.

Per il resto  sia tovaglioli che i piattini sono di plastica ( e all’esterno anche le sedie sono di plastica),  per  cui – oltre a non pagarsi il servizio ( che non c’è!) – non si paga nemmeno il coperto.

Inoltre l’ambiente è molto informale e, benché a volte rumoroso, crea allegria facendo davvero stare bene.

Insomma, adoro Cardone e quasi quasi ci torno subito….

sorrentobarrita

P.s. Vi chiedo solo un favore: cancellate dal vostro sito quella vaccata secondo cui la pizza margherita sarebbe stata creata nel 1889 per la regina dei Savoia. Trattasi di un falso STORICO ormai risaputo e venuto alla luce, visto che la pizza margherita è molto più antica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...