Senza categoria

L’assurdo attacco di Luciano Pignataro alla Trattoria Scugnizzi

Ieri pomeriggio mi è capitato di vedere un video molto divertente realizzato dalla trattoria Scugnizzi di Napoli.

Nel video in questione il ristoratore si rivolgeva con parole dure ad uno dei clienti invitandolo ad andarsene in quanto ospite non gradito per il male che aveva arrecato al mondo.

Tra i clienti seduti in sala c’era anche Adolf Hitler che – credendo erroneamente  di essere lui il destinatario delle invettive –  iniziava sommessamente ad alzarsi dal tavolo per andarsene. L’iniziativa però veniva immediatamente bloccata da un nuovo intervento del ristoratore che, per chiarezza, precisava ad alta voce che  la sua  indignazione era dovuta alla presenza di un altro cliente seduto alle spalle di Hitler medesimo con indosso la maglia della Juventus ( una maglia, inutile specificarlo, non molto gradita a Napoli).

Il video, a mio parere, è molto ben fatto e altrettanto ben recitato.

Ricostrusce infatti  una scenetta molto ironica e dissacrante, ma senza apparire per nulla offensiva proprio per i suoi caratteri volutamente surreali.

Gudicate voi stessi e ditemi se ho torto:

https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Ftrattoriascugnizzi%2Fvideos%2F300433807261922%2F&show_text=0&width=560

E, invero, non è la prima volta che nel web appaiono video che ricorrono alla figura di Hitler per parodiarla e descrivere situazioni che nella realtà non si verificherebbero mai.

Al riguardo basti citare il film la “Caduta”, dove Hitler appare in più scene adirato e per questo viene utilizzato per doppiare dialoghi  inverosimili come possono essere essere quelli relativi alla sconfittta della propria squadra del cuore e all’aver dimenticato un appuntamento.

Non è stato  dello stesso avviso, invece,  Luciano Pignataro – giornalista enogastronomico di solito molto affettato e attento a non guastarsela con nessuna mangiatoia del globo ( anzi magari inserendo nella categoria delle “trattorie consigliate” di una certa località ristoranti da 60 euro a cranio!) –  che si è reso protagonista di un attacco senza precedenti e del tutto immotivato nei confronti della suddetta trattoria sostenendo che il video in questione offenderebbe in primo luogo gli juventini ( di cui sinceramente me ne frego altamente, alla luce delle sciagure che i seguaci di questa società augurano  quotidianamente al popolo napoletano e del comportamento dei rappresentanti di questa società) e poi in subordine  alle vittime dell’olocausto ( sic!)screenshot_2018-10-01-02-17-15.png

Trattasi nella specie di un attacco che – già a partire dal titolo – discredita il locale e orienta i lettori in modo inaccettabile.

E, invero,  proseguendo la lettura dell’articolo si noterà che il contenuto non smentisce il titolo e anzi ci va giù duro con affermazioni davvero pesanti

 

 

 

 

Talmente pesanti e gratuite che alcuni commentatori del blog, già a partire da facebook, dando per fondate le ( opinabili) convinzioni di Pignataro, hanno scritto   che – pur non intendendo  guardare il video  – non andranno mai da Scugnizzi.

Sinceramente da un giornalista che ha superato i “60”  e pacioso già visivamente non mi sarei mai aspettato una leggerezza del genere: il web, infatti, non perdona e non è giusto lasciare  per sempre  che Scugnizzi venga associato ad un argomento antipatico qual è il nazismo e l’olocausto.

screenshot_2018-10-01-02-19-09.png

Anche perché – diciamoci la verità – Pignataro è uno che ha scritto tutta la vita di tracchiolelle e di ragù e non ha di certo né l’esperienza, né evidentemente l’ironia per occuparsi di altri temi qual è di sicuro l’olocausto o di un articolo con taglio critico.

E’ infatti indubbio che – anche se il video non piace o eventualmente ritenuto di pessimo gusto ( ma non è il mio caso!) – non si può fare un attacco del genere ad un locale pubblico su temi tanto sconvenienti.

E’ per questo motivo che – fermo restando che è mia intenzione andare al più presto da Scugnizzi in segno di solidarietà – chiedo formalmente a Luciano Pignataro di provvedere alla cancellazione dell’articolo da lui pubblicato.

Non lo chiedo perché abbia un qualche interesse diretto ( anzi, io posso affermare con tranquillità di non averne), ma perché mi sento in dovere di intervenire per un elementare principio di giustizia e perché quel video era privo di qualsiasi intenzionalità discriminatoria o offensiva.

Vi è poi un terzo motivo alla base del mio intervento:  da come se l’è presa Pignataro e dai toni inconsueti da lui utilizzati il dubbio che lui sia juventino c’è….

Annunci

5 commenti

  1. Mah, ho visto ieri il video senza sapere di chi si trattasse.
    Mi è sembrato un video umoristico (divertente ma non troppo), ma assolutamente non offensivo. Solite prese in giro tra tifosi, non mi sembra assolutamente un video pro Hitler.

    Mi piace

    1. Ovvio, France’, se qualcuno scrive certe cose creando discredito, ci si cautela. Purtroppo internet e’ in questo senso un mare pieno di pescecani dove il più forte si prende tutte le ragioni!
      Ciò detto, France’, io andrei a chiedere più pareri in giro, possibilmente ad altri blogger (ad esempio a Chiara Ferragni).

      Perché sai, France’, se uno tira fuori l’olocausto indebitamente, è giusto che la gente lo sappia e tragga le sue conclusioni sia per il video che per il senso dell’intervento del polemista Pignataro, polemista che – se hai seguito la questione – ha offeso me tirando in mezzo mia sorella con immagini volgari che lo squalificano e che gli fanno fare una figura peggiore rispetto agli autori del video

      Cia’

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...