krugel2

 

Allò,

premetto che una volta questo pub era il mio preferito, per cui questa recensione potrebbe anche essere faziosa in senso positivo. Siccome però sono diventato molto professionale, ho deciso – come disse una volta un testimone in tribunale –  che racconterò la verità, tutta la verità, tutt’altro che la verità.

Proprio così.

Scherzo.

Herr Daniel è un  locale che si trova in un seminterrato tra i giardinetti di via Ruoppolo e il mercato dell’Antignano. D’estate ha anche dei tavoli all’aperto, però all’interno l’arredamento è in stile bavarese ed è molto piacevole starci.

Fa tanto Germa-gna
Mi piace perché è senza fronzoli e te-te-sco te–te-sco, senza  tutti quegli orpelli british o irlandesi  che connotano strutture rivali ( che però a volte pure sono simpatici!).

Comunque,  meglio che non divaghi.

Ho già scritto che mi piace l’arredamento ( rectius, come si dice ora, la location), ora aggiungo che apprezzo altresì il garbo e la cortesia del personale costituito da guaglioni scetati e comunque a modo.

Le premesse, pertanto, son buone.

Anche perché, menù alla mano, si noterà un’ottima selezione di birre te-te-sche alla spina che altri pub non hanno.

Epperò, sempre per quanto riguarda il bere,  c’è un tasto dolente: i rincari per le bibite analcoliche ( fanta, cocacola e acqua)  che per un pub sono del tutto ingiustificati.

Quanto al cibo, sono consapevole –  anzi lo immagino-  che tenere gli standard alti per un pub non sia facile, ma almeno bisogna provarci, magari riducendo il menù e facendo poche cose buone.

Invece mi duole far notare che

  • le portate sono in genere troppo unte e bisunte e i fritti vedono raramente un cambio dell’olio;
  •  le costatelle di agnello così come il back angus sono poca roba;
  • i panini sono senza infamia e senza lode. Ovvero: a casa te li puoi fare identici.

krugel

La carne argentina, invece, è molto buona.

Herr Daniel, in ogni caso, allo stato non rientra più tra i miei favoriti, ma è diventato uno dei tanti. Perché mai la qualità è scesa così tanto? Cosa diavolo è successo negli ultimi anni? Spero che presto sappia darsi un scossa per orgoglio, perché vedere trasformato quello che era uno dei migliori pub del Vomero nel  “solito pub” che esiste, ma non persiste è davvero molto triste.

C’è e ci si può andare, ma sinceramente se ne può fare anche a meno.
Che peccato!

 

 

Annunci

Pubblicato da narrabondo

A volte viaggio, altre volte mangio. Di solito respiro. Da quando ho percorso il cammino di Santiago per la prima volta, ho deciso che il mondo è più bello se visto a piedi. Se visito una città, raramente prendo un autobus o una metropolitana. La trovo una perdita di tempo che impedisce di godere appieno del viaggio. Sono nato a Napoli e, anche se ormai vivo lontano, continuo ad amarla profondamente. Conosco la Spagna come le mie tasche, ma continuo a trovare sempre una scusa per tornarci e viverla. Ciò nonostante ogni tanto però fingo di interessarmi a qualche altro paese e ne scrivo. Scrivo pure di roba da mangiare e ristoranti, ma è solo una scusa per giustificare la mia pancia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Con i libri in paradiso

I libri servono a capire e a capirsi

Pina Chidichimo

Basilicata Terra Da Amare

MioCaroBlog

Positiva, sempre!

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

Num3ri v 2.0

I miei numeri - seconda versione

Veronica Iovino

Sogna Viaggia Ama

Roma03

La guida di Roma e provincia per bambini da 0 a 3 anni, neonati e gravidanza: ludoteche, librerie, parchi, corsi, eventi e laboratori!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: