Due regge inglesi a confronto: Hampton court e la Osborne House.

La prima si trova a Newport sull’Isola di Wight e, per quanto “piccola”, rientra – assieme alla reggia di Caserta e a Versailles – nella mia classifica delle residenze reali più belle grazie alla sua originalità e alla presenza di stili vari quanto ricercati (dal pompeiano al rinascimentale, dal moresco al vittoriano). 

Purtroppo non mi è stato possibile filmare gli interni a causa dei controlli serratissimi, ma i saloni arabi sono impressionanti per la loro stravaganza.

E’ stata costruita per volere della regina Vittoria e del principe Alberto sull’Isola di Wight perché  l’adiacente stretto di Solent  ricordava a quest’ultimo le bellezze del golfo di Napoli. 

 E’, a tal proposito, davvero curioso notare che la regina Vittoria sia la stessa sovrana che ha istruito e finanziato Garibaldi per invadere il regno delle Due Sicilie. Alla base di tale invasione ci sono stati sicuramente degli interessi commerciali – visto che la flotta borbonica e quella vittoriana erano tra di loro concorrenti –  ma forse c’è stata anche una piccola dose di invidia.

Ciò premesso, all’esterno della reggia una lunga passeggiata di 2 km conduce direttamente alla spiaggia e alla casina “svizzera”. Per visitare tutto il complesso sono sufficienti circa 3 ore. 

Hampton Court, invece,si trova a circa un’ora di treno da Londra (stazione Westminster) ed è stata la dimora di Enrico VIII.

Gli appartamenti, ovviamente, rispecchiano l’epoca e sono meno ricercati rispetto a quelli della reggia di Osborne, ma non meno bello è il parco interno.

Come si noterà dal video,

gli inglesi sanno valorizzare al massimo ciò che hanno e organizzano molto spesso numerose manifestazioni in costume.

Annunci

Pubblicato da narrabondo

A volte viaggio, altre volte mangio. Di solito respiro. Da quando ho percorso il cammino di Santiago per la prima volta, ho deciso che il mondo è più bello se visto a piedi. Se visito una città, raramente prendo un autobus o una metropolitana. La trovo una perdita di tempo che impedisce di godere appieno del viaggio. Sono nato a Napoli e, anche se ormai vivo lontano, continuo ad amarla profondamente. Conosco la Spagna come le mie tasche, ma continuo a trovare sempre una scusa per tornarci e viverla. Ciò nonostante ogni tanto però fingo di interessarmi a qualche altro paese e ne scrivo. Scrivo pure di roba da mangiare e ristoranti, ma è solo una scusa per giustificare la mia pancia.

Unisciti alla discussione

1 commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Con i libri in paradiso

I libri servono a capire e a capirsi

Pina Chidichimo

Basilicata Terra Da Amare

MioCaroBlog

Positiva, sempre!

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

Num3ri v 2.0

I miei numeri - seconda versione

Veronica Iovino

Sogna Viaggia Ama

Roma03

La guida di Roma e provincia per bambini da 0 a 3 anni, neonati e gravidanza: ludoteche, librerie, parchi, corsi, eventi e laboratori!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: