C’è sempre aria di casa al ristorante Le Querce di Tramonti.

D’inverno è una locanda accogliente in cui rifocillarsi e trovare calore, d’estate invece è un ritrovo perfetto per beneficiare della frescura della collina e riscoprire la bellezza del mangiare.

Sarà che la struttura è in legno e pietra, sarà che il servizio è cordiale e alla mano ( salvo per chi fuma, visto che un’insegna promette condanne esemplari verso chi sgarra!), sarà che si mangia bene ma Le Querce è davvero un posto in cui vale la pena mettere….radici per farsi ciotti ciotti.

Invero raggiungere la località   Chiancolelle – dove il citato agriturismo si trova – non è facilissimo. Bisogna infatti arrivare al Valico di Chiunzi e poi seguire per la stradina che si collega al punto di inizio del percorso per il monte Finestra.

I loro taglieri con salumi, latticini e verdure grigliate e sott’olio sono  davvero abbondanti e sublimi.

le-querce-antipasto.jpg

Si nota fin da subito che c’è una grande attenzione per la qualità dei prodotti ( oltreché del gusto!).

Per quanto riguarda i primi  la pasta viene accompagnata da sughi sostanziosi e calorici come è giusto che sia per un ristorante autenticamente rustico ( quasi) di montagna.

Sulla scorta di tanto si fa molto uso di salsiccia, funghi, rucola, melanzane, peperoni, farina di castagna e ragù di cinghiale.

le querce - ravioli.jpg
Ravioli con ripieno di provola e limone

Non pensiate però che a indurmi ad essere tanto benevolo sia solo la generosità dei piatti.

Il loro piatto forte  è infatti di una delicatezza straordinaria: ravioli con provola e limone, un piatto tipico della tradizione amalfitana che però pochi ristoranti propongono.

Nel solco della tradizione  è altresì la pasta e patata “allardata” ( cioè con lardo e il soffritto), nonché  il tipo di pasta perlopiù proposto, ovvero gli scialatielli ( di solito accompagnati ai funghi porcini)

Punto forte del locale è, tuttavia, la carne alla brace:

le-querce.jpg

fiorentine, costine di agnello, pollo, salsicce  e carne di cinghiale sono infatti i grandi protagonisti di fantastiche grigliate miste cui accompagnare un bel vinello e qualche  contorno  di stagione.

Andateci e vi “arricreerete”

Annunci

Pubblicato da narrabondo

A volte viaggio, altre volte mangio. Di solito respiro. Da quando ho percorso il cammino di Santiago per la prima volta, ho deciso che il mondo è più bello se visto a piedi. Se visito una città, raramente prendo un autobus o una metropolitana. La trovo una perdita di tempo che impedisce di godere appieno del viaggio. Sono nato a Napoli e, anche se ormai vivo lontano, continuo ad amarla profondamente. Conosco la Spagna come le mie tasche, ma continuo a trovare sempre una scusa per tornarci e viverla. Ciò nonostante ogni tanto però fingo di interessarmi a qualche altro paese e ne scrivo. Scrivo pure di roba da mangiare e ristoranti, ma è solo una scusa per giustificare la mia pancia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Con i libri in paradiso

I libri servono a capire e a capirsi

Pina Chidichimo

Basilicata Terra Da Amare

MioCaroBlog

Positiva, sempre!

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

Num3ri v 2.0

I miei numeri - seconda versione

Veronica Iovino

Sogna Viaggia Ama

Roma03

La guida di Roma e provincia per bambini da 0 a 3 anni, neonati e gravidanza: ludoteche, librerie, parchi, corsi, eventi e laboratori!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: