Devo ammettere di aver preso un grosso abbaglio.

Invero, qualche tempo fa, nell’attraversare gli appennini in macchina, mi è venuta improvvisamente voglia di fare una sosta in Toscana e così mi sono messo alla ricerca di qualche località carina, poco conosciuta ed atipica della provincia di Arezzo.

Ho così scoperto che ci sono due paeselli con più lettere che abitanti inseriti nell’elenco dei “borghi più belli d’Italia”.

Ho così avanzato la mia proposta a chi era in viaggio con me, me la sono fatta approvare e ho aspettato di vedere se la mia idea meritasse la sosta o meno.dig

Il primo paese di questo mini-tour è stato Castelfranco di Sopra, piccolo centro ai piedi del Pratomagno e a 45 km da Arezzo costituito essenzialmente da vie che si incrociano e che confluiscono  nella piazza principale. Sinceramente l’unica cosa degna di interesse l’ho ravvisata nella torre del 1300 che si trova all’ingresso. Per il resto il paese fa persino tristezza e non capisco per quale ragione possa vantarsi di essere uno dei borghi più belli d’italia. Per quanto mi riguarda, lo scrivo chiaro e tondo, non merita nemmeno una passeggiata.

dav

Il secondo pit stop, invece, è stato nella località montana di Loro Ciuffenna.  Il paese in questione, risulta di sicuro più interessante rispetto al primo citato e si connota per le sue dure pendenze e per essere attraversato dal torrente Ciuffenna ( torrente che, per l’appunto, gli dà il nome). E, invero, è proprio uno scorcio sul torrente che dona al paese il suo fascino.  Tanto più che, quando ci sono stato, vi era la “sagra della trota” con una vera e propria gara tra gli appassionati per vedere chi ne riuscisse a pescare di più. Ciò nonostante, sebbene sia un paese che giustifica una passeggiata, indubbiamente nemmeno Loro Ciuffenna merita una gita apposita per chi non si trova per altre ragioni nei paraggi.

In sintesi, quindi, la mia voglia di Toscana è rimasta del tutto insoddisfatta e ho perso mezza giornata per visitare due paesi che, per quanto mi riguarda, dovevano rimanere sconosciuti.

A trarmi in inganno è stato l’elenco dei Borghi più belli d’Italia e ho così capito che quest’ultimo è stato compilato senza  criteri oggettivi e risulta pertanto privo di qualsiasi affidabilità.

Ne terrò conto per il futuro.

 

Annunci

Pubblicato da narrabondo

A volte viaggio, altre volte mangio. Di solito respiro. Da quando ho percorso il cammino di Santiago per la prima volta, ho deciso che il mondo è più bello se visto a piedi. Se visito una città, raramente prendo un autobus o una metropolitana. La trovo una perdita di tempo che impedisce di godere appieno del viaggio. Sono nato a Napoli e, anche se ormai vivo lontano, continuo ad amarla profondamente. Conosco la Spagna come le mie tasche, ma continuo a trovare sempre una scusa per tornarci e viverla. Ciò nonostante ogni tanto però fingo di interessarmi a qualche altro paese e ne scrivo. Scrivo pure di roba da mangiare e ristoranti, ma è solo una scusa per giustificare la mia pancia.

Unisciti alla discussione

5 commenti

  1. Recentemente mi sono fermata in un paesino (dovevamo andare a una sagra) per riprogrammare il navigatore, dato che i cartelli lo citavano tra la lista dei borghi più belli ed eravamo in anticipo abbiamo deciso di visitarlo, anche noi ne siamo rimasti delusi, l’unica cosa che meritava una visita erano le mura attorno alla chiesa con le tombe risalenti il 1800

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Con i libri in paradiso

I libri servono a capire e a capirsi

Pina Chidichimo

Basilicata Terra Da Amare

MioCaroBlog

Positiva, sempre!

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

Num3ri v 2.0

I miei numeri - seconda versione

SOGNA VIAGGIA AMA

L' essenza dello spirito dell'uomo sta nelle nuove esperienze

Roma03

La guida di Roma e provincia per bambini da 0 a 3 anni, neonati e gravidanza: ludoteche, librerie, parchi, corsi, eventi e laboratori!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: