fiorenzano-e1545446462951.jpg

L’armata Fiorenzano, partendo dalla Pignasecca, è appena arrivata al Vomero più agguerrita che mai. Lo storico brand molto conosciuto nel cuore antico di Napoli ha infatti raddoppiato inaugurando mercoledì 19 dicembre 2018 una nuova sede in via Bernini, dove fino a pochi mesi fa c’era un localino fighetto e a pochissimi passi dalla pizzeria Gorizia.

La sfida però non sarà a Gorizia, atteso che Fiorenzano lavorerà soprattutto con l’asporto grazie ad un bancone di tutto rispetto ricco  di quei  fritti, di quelle pizzelle e di quei panini che i cultori dello street food napoletano conoscono bene.

La sfida,  molto più prosaicamente,  sarà infatti diretta alla vicina friggitoria Vomero, una vera istituzione imperitura del quartiere cui i suoi abitanti  sono molto affezionati.

E’ noto infatti che negli ultimissimi anni la zona collinare di Napoli ha subito  trasformazioni socioeconomiche tali che hanno portato molte attività storiche dedite all’abbigliamento a trasformarsi in bar o locali giovanili e  poi numerosi pizzaioli  storici del centro storico a fare del Vomero un territorio di conquista   ( si  pensi solo a Sorbillo e a Michele Condurro).

Così ora il Vomero è diventato anch’esso un quartiere dedito al fritto esattamente come il centro storico in cui è in atto una guerra di tutti contro tutti e i più deboli saranno destinati a soccombere dopo pochi mesi sotto il peso di canoni di affitto fin troppo esosi.

Fiorenzano però ha spalle tali da potersi permettere di conquistare consenso molto facilmente.  E, invero, sarà davvero difficile passare nei dintorni di piazza Vanvitelli senza farsi attirare dalle sue “sirene”.

C’è però una una questione preliminare da considerare: la Friggitoria Vomero, a parer mio, merita   deferenza e precedenza a prescindere!

Annunci

Pubblicato da narrabondo

A volte viaggio, altre volte mangio. Di solito respiro. Da quando ho percorso il cammino di Santiago per la prima volta, ho deciso che il mondo è più bello se visto a piedi. Se visito una città, raramente prendo un autobus o una metropolitana. La trovo una perdita di tempo che impedisce di godere appieno del viaggio. Sono nato a Napoli e, anche se ormai vivo lontano, continuo ad amarla profondamente. Conosco la Spagna come le mie tasche, ma continuo a trovare sempre una scusa per tornarci e viverla. Ciò nonostante ogni tanto però fingo di interessarmi a qualche altro paese e ne scrivo. Scrivo pure di roba da mangiare e ristoranti, ma è solo una scusa per giustificare la mia pancia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Con i libri in paradiso

I libri servono a capire e a capirsi

Pina Chidichimo

Basilicata Terra Da Amare

MioCaroBlog

Positiva, sempre!

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

Num3ri v 2.0

I miei numeri - seconda versione

Veronica Iovino

Sogna Viaggia Ama

Roma03

La guida di Roma e provincia per bambini da 0 a 3 anni, neonati e gravidanza: ludoteche, librerie, parchi, corsi, eventi e laboratori!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: