Boez – Andiamo via – 6 detenuti sulla via Francigena del Sud

Si sente spesso dire che la pena non deve essere meramente afflittiva, ma deve tendere alla rieducazione del condannato ( a dire il vero lo precisa l’art. 27 della costituzione), ma che significa rieducare il condannato?
Rieducare il condannato significa reintrodurlo nel mondo reale in relazione con se stesso e con gli altri. E allora quale “pena alternativa” migliore della via francigena   può esserci? Nessuna, suppongo!  Per questo, se fossi  giudice penale  e ne avessi la facoltà, in certi casi  vorrei poter condannare il reo semplicemente  a compiere il cammino di Santiago o la via francigena. E ciò non già perché  sia una sanzione, ma perché è bello e c’è bisogno di bellezza in questo mondo. Perché il cammino cambia, insegna e dà sempre un senso se lo si vuole!

sdr

  • Il percorso da Roma a Santa Maria di Leuca: dalla cella all’infinito

Lo hanno sperimentato i sei ragazzi in regime di detenzione carceraria o comunque di semilibertà che hanno intrapreso il pellegrinaggio da Roma a Santa Maria di Leuca, punto più meridionale della Puglia affacciato sul mare, lungo la via francigena del Sud, itinerario che è stato ultimamente rilanciato ma che tuttora non ha avuto lo stesso  slancio del percorso da Canterbury a Roma.

  • Il progetto:  “Boez, andiamo via”

Dall’esperienza è nata una docuserie in presa diretta  dove il cammino reale – in 50 tappe – andrà di pari passo al percorso interiore, anche spirituale, che interesserà i protagonisti. Non è stato un gioco: il percorso – lungo 900 km – non è al momento attrezzato  e ben segnalato, ma è servito per porsi quelle domande che ogni cammino richiede di affrontare.

  • Dove vedere “Boez, andiamo via” –  rai 3 dal 2 al 13 settembre 2019

Il documentario andrà in onda su rai 3 in puntate di mezzora dalle 22.20 dal 2 al 13 settembre 2019. Si tratta, pertanto, di dieci puntate in cui questa “serie di formazione”  consentirà di avvicinarsi a ciascuno dei protagonisti. Il progetto è stato reso possibile grazie alla produzione  Rai Fiction-Stemal Entertainment, nonché all’iniziativa del ministero della Giustizia. Sarà poi inoltre pubblicato anche su rai replay.

  • Cosa ci attenderà?

Per rendere più sincero il racconto sono stati utilizzati anche filmati realizzati dai protagonisti col cellulare, 6 ragazzi nati e vissuti ai margini della nostra società che probabilmente hanno avuto poche alternative rispetto alla delinquenza. Sul cammino però non conta se sei un ladro, uno spacciatore, un assassino, un estorsore ovvero un Santo, un poeta o un navigatore. Conta riuscire a camminare e, zaino in spalla, volersi migliorare passo dopo passo. Così il confronto, il dialogo, l’esperienza, ma anche le sofferenze, i dolori e le debolezze di ciascuno saranno un’occasione per arrivare lentamente alla meta e ritrovare la libertà nel senso più nobile. Riusciranno a cambiare una volta ritornati alla vita normale? Chissà, ma l’occasione per porsi un dubbio ce l’hanno avuto! In questo senso la meta – che è sempre fondamentale: chi dice che conta solo il cammino e non la meta dice una fesseria! – sarà Santa Maria di Leuca,  da cui si potrà scrutare il mare alla ricerca di un nuovo orizzonte.

  • Presentazione

La serie è stata presentata la scorsa estate al Giffoni Film Festival e poi a Roma. In tale sedi si è illustrata l’esperienza vissuta con accenni anche alle difficoltà pratiche incontrate: il dover dormire in tenda, il dover camminare al buio, il doversi confrontare con persone ai margini provenienti da esperienze diverse.  Per chi voglia saperne più al riguardo, è possibile leggere il comunicato pubblicato sul il comunicato pubblicato sul sito rai che linko qui

«

 

 

Annunci

10 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.