La Pergola a Capaccio

Genovese di tonno

Scrivo questa recensione a 24 ore di distanza dalla mia sortita nel ristorante la Pergola di Capaccio per commentare un’esperienza che non mi ha lasciato ciò speravo di trovare.

Procediamo per gradi.

La struttura è sobriamente elegante ma severa, mentre la cucina è quella propria della tradizione locale sia per quanto riguarda i piatti di terra che per quanto riguarda quelli di mare.

Dell’offerta proposta ho esordito con il caciocavallo  fuso con pomodorini secchi ( una bomba calorica difficilmente gestibile) e con la tartare di gamberi con mousse di yogurt di bufala ( con uno yogurt molto intenso), dopodiché ho assaggiato i primi: a) ravioli ripieni di ricotta di bufala al tartufo nero; b) ragù napoletano;  c) genovese di tonno; d) ravioli ripieni con pomodorini gialli e guanciale croccante. 

Ravioli ripieni con guanciale

Comune denominatore di tutti e quattro i piatti è che, a fronte di una porzione di pasta di soli  40/50 grammi circa, essi siano apparsi impegnativi sotto il profilo calorico per via del ricorso a olio e burro in quantità probabilmente eccessiva. Tanto è vero che nessuno dei commensali – men che meno  chi scrive – è riuscito ad  arrivare ai secondi o ai dolci. I prezzi, per il resto, sono assolutamente nella norma, mentre il servizio può sembrare frettoloso.

In definitiva, dunque, il ristorante la Pergola non mi ha lasciato molto, tanto da essere a corto di parole e rendere difficile la stesura di questa recensione.  Ci tornerei per una seconda chance? Sì, se capita, ma non ordinerei le stesse cose e incentrerei le ordinazioni direttamente sui secondi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.