via francigena

Ristorante La grotta a Radicofani. La vera Toscana a tavola.

Prima di entrare nel merito della recensione devo premettere che non potrò essere per nulla imparziale. E ciò per due ordini di motivi: 1) in primo luogo perché  ho un debole per Radicofani e per i suoi abitanti; 2) perché la proprietaria del ristorante, con straordinaria gentilezza, nonostante una mia richiesta anomala,  è stata così disponibile da darmi  una crema per i miei piedi doloranti  consentendomi di riprendere a camminare.

Ciò premesso,  appena si varca la soglia del locale,  si viene immediatamente colpiti dall’ambiente conviviale e coinvolgente che lo contraddistingue. Il suddetto locale, infatti, è stato ricavato all’interno di una grotta e un tempo – pare, ma non ne ho la certezza – ospitava addirittura un convento.

Ciò gli consente di essere “fresco”, ma anche informale esattamente come è “fresca” e informale tutta Radicofani. Si viene così piacevolmente sorpresi dalla simpatica accoglienza alla mano dei gestori e, senza rendersene conto, si finisce per dialogare amabilmente anche con gli avventori seduti ai tavoli vicini.

Il menù – come è giusto e doveroso che sia – è  prevalentemente a base di prodotti di terra e ha la particolarità di consentire di associare il sugo al tipo di pasta prescelto ( pici, ravioli, tagliatelle, lasagne, etc).

lagrotta
Tagliatelle con il sugo di lepre

Cosicché ho deciso di non provare  l’antipastone tipico con crostini, salumi e formaggi e passare direttamente ai primi. In proposito devo ammettere che, non senza qualche esitazione, mi sono fatto tentare dalle tagliatelle con il sugo di lepre ricevendone piena soddisfazione sia per la sua ricchezza di sapori che dalla generosità della porzione.

Sulla scorta di tanto ho poi divorato con ingordigia sia la grigliata di carne mista che il contorno che mi è stato servito. Ciò sebbene abbia avuto grosse difficoltà a finire tutto a causa dei piattoni che vengono serviti.

Il menù, peraltro, contempla anche la possibilità di optare per la pasta all’aglione,  al sugo, al tartufo e ai funghi, mentre – per quanto riguarda i secondi – non manca la cinta senese arrosto, il coniglio, il cinghiale alla cacciatora e la fiorentina.

Buoni e generosi anche i dolci.

Prezzi assolutamente contenuti.

Insomma, non c’è una sola nota fuori posto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...