Gubbio – cosa vedere in un giorno

*** Gubbio

Da quando Don Matteo si è trasferito   a Spoleto credetemi se vi dico che a Gubbio non succede più nulla. Anche se una certa indole scanzonata dei suoi abitanti le è valsa la definizione di città dei pazzi.  Tanto è vero che è possibile ottenere la patente di matto andando in largo del bargello e facendo tre giri attorno alla fontana. Chi riesce a farlo, potrà essere dichiarato ufficialmente pazzo acquistando la cittadinanza onorario di Gubbio ( sebbene con un po’ di labirintite!).gubbio2

  • Dove si trova Gubbio

Del resto Gubbio, pur essendo profondamente e fieramente umbra, si trova a due passi dalle Marche e dalla Toscana, motivo per cui risente per forza di  cose di influenze culturali diverse.

  • Come si chiamano gli abitanti di Gubbio?  Eugubini
  • Storia di Gubbio

La storia di Gubbio però è legata soprattutto a quella del famoso lupo ammansito da San Francesco.

  • Parcheggiare a Gubbio e visitare il centro.

Un po’ come in tutte le città umbre il centro storico è inibito alle autovetture, motivo per cui la macchina va lasciata al di fuori di esso e bisogna incamminarsi a piedi.

  • Cosa visitare a Gubbio in un giorno

Prima di scrivere di Gubbio, ho letto diverse guide pubblicate da editori affermati e da travel blogger improvvisati. Ebbene, sinceramente ritengo che in questa sede sia quasi superfluo approfondire ogni angolo di Gubbio e sia meglio fornire quegli spunti utili per orientarsi che chi vorrà potrà approfondire altrove.

Come già detto, Gubbio si sviluppa in salita, ma visitarla non richiede grandi sforzi: le pendenze sono studiate e un sistema di ascensori organizzatissimo permette di arrivare anche al livello più alto. Chi voglia può però optare per le scale – anche solo per scendere alla fine – arrivando a piedi a ciascun luogo di interesse.

Il primo di questi è piazza dei quaranta martiri con le logge dei tiratori, porticato in cui i tiratori…..stendevano i panni!!!!

Dopodiché vi è piazza San Giovanni con la sua vista mozzafiato e piazza Grande che, già dal nome, evoca  una terrazza che permette di apprezzare la natura che circonda Gubbio. Poco distante vi è, tra l’altro, anche  palazzo dei Consoli, che ospita il museo civico e del quale in ogni caso vi consiglio di sbirciare il salone d’ingresso.

Gubbio

Sono tuttavia il Duomo, il palazzo del capitano del popolo e il palazzo Ducale a costituire le attrazioni principali.

Il palazzo ducale, più in particolare, risale a quel nasone di Federico da Montefeltro che – come ho scritto scherzosamente poc’anzi – conferma il legame tra Gubbio e le vicine Marche ( in particolare Urbino).

Segnalo poi la  Cattedrale dei Santi Mariano e Giacomo, nonché la Chiesa di San Giovanni.

Chi voglia, appena un po’ fuori città, può visitare anche ciò che rimane dell’antico  teatro romano ( mi limito a segnarlo senza spingervi oltre), ma – se avete voglia di godere di Gubbio dall’alto – vi consiglio di prendere una funivia di Colle eletto che collega appunto il centro storico di Gubbio alla Basilica di San Ubaldo, dove sono conservati i resti del patrono e dei tre ceri, altra tradizione  plurisecolare di Gubbio.gubbio4

  • Quando andare a Gubbio

Nello specifico quest’ultima consiste – ogni 15 maggio dal 1169 – nel trasportare di corsa tre ceri coronati da statue di Santi: il patrono Sant’Ubaldo, Sant’Antonio abate e San Giorgio

 La funivia di Gubbio

Il dislivello fino alla basilica è di 300 metri circa e il viaggio è di 6 euro a/r per un viaggio di 6 minuti.

Volendo – come ovunque a Gubbio – si può ovviamente arrivare a Sant’Ubaldo anche a piedi, ma forse la funivia permette di ottimizzare i tempi senza affaticarsi e godendo del miglior panorama su Gubbio.

  • Quanto tempo per visitare Gubbio?

Trattandosi di uno dei maggiori centri culturali dell’Umbria, consiglio di trascorrere a Gubbio non meno di mezza giornata. E’ davvero piacevole percorrerla in lungo e largo.

In ogni caso a breve potrete leggere la mia guida completa con l’itinerario di una settimana in Umbria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.