Rasiglia, il borgo delle acque. Cosa visitare

  • Rasiglia: dove si trova

A circa 40 minuti da Norcia e da Spoleto e meno della metà da Foligno e da Spello vi è un borgo incantato che conferma il particolare rapporto che ha con l’acqua l’Umbria, l’unica regione non di confine priva di sbocchi al mare. Mi riferisco al borgo di Rasiglia, appunto noto per essere “il borgo delle acque”.

  • Rasiglia: la storia

Rasiglia, più in particolare, è solo una frazione del comune di Foligno, ma è sempre stata una realtà florida trovandosi sulla rotta commerciale dell’antica via della Spina e per le più recenti attività industriali.rasiglia-cosa-vedere.jpg

La storia di questo borgo dunque si sviluppa grazie ad un castello, voluto con scopi eminentemente difensivi a protezione della via commerciale,  costruito nelle vicinanze del fiume Menotre.

In seguito tale fiume è stato poi sfruttato con la creazione di un sistema di mulini per la produzione di grano e di lana.

Se però oggigiorno questo spettacolare borgo medievale raccolto quasi ad anfiteatro non  è ancora divenuto conosciutissimo dal punto di vista turistico, è soprattutto a causa del terremoto del 1997 che ne ha rallentato a lungo lo sviluppo.

  • Come raggiungere Rasiglia

Per raggiungere Rasiglia bisogna percorrere delle viuzze di montagna molto   wild da affrontare con la massima accuratezza, ma davvero affascinanti.

  • Cosa vedere e cosa fare a Rasiglia

Appena si arriva al predetto borgo, il silenzio che lo connota viene interrotto quasi esclusivamente dal rumore prodotto dallo scorrere dell’acqua. L’acqua infatti è stata  irreggimentata in un circuito di canali che caratterizzano tutto il borgo creando cascate, torrenti, vasche.

rasiglia

Se di giorno tale gioco di alta ingegneria idraulica è apprezzabile in tutta la sua essenza, dopo il tramonto Rasiglia diventa più intima e la atmosfere silenziose rendono la passeggiata per le sue strade quasi ipnotica. Rasiglia infatti è in salita  e la sua esplorazione può trasformarsi in una scarpinata se ci si spinge fino al Santuario di Santa Maria delle Grazie.

In realtà per visitare Rasiglia ci si può limitare a passeggiare anche nel borgo vero e proprio soffermandosi in particolare al lavatoio e al vecchio mulino di pietra.

Attualmente gli abitanti rimasti nel borgo sono appena una quarantina e si dilettano in attività orientate soprattutto nei confronti degli avventori di passaggio: vendita di cioccolata artigianale, ristorazione, attività ricettiva.

rasiglia visitare.jpg

  • Da sapere prima di visitare Rasiglia

Ciò detto, se questo fosse un autentico blog gnegnegne, dovrei consigliare di andare a visitare Rasiglia con un abbigliamento adeguato: l’acqua crea umidità e il clima  leggermente ostile potrebbero creare il gelo. Dovrei altresì suggerire di indossare delle scarpe comode per salire e scendere per delle scale dalle quali sarebbe opportuno non scivolare, ma questo non è un autentico blog gnegnegne, per cui mi limito ad avvisarmi, poi fate un po’ come vi pare.

  • I dintorni di Rasiglia: cosa vedere

Monti sibillini, Foligno, Spello Bevagna

  • Quanto tempo per visitare Rasiglia?

Tempo minimo consigliato 3 ore.

 

QUI HO SCRITTO COSA VISITARE A FOLIGNO IN UN GIORNO. 

 

4 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.